Edilizia libera: finalmente ecco la lista degli interventi che puoi realizzare senza alcun permesso comunale.

Con il D.M. del 2 Marzo 2018 è stata stilata una lista dei lavori da fare senza richiedere alcun titolo abilitativo.

A dire il vero già il testo unico sull’edilizia (D.P.R. n.380/2001) definisce le categorie di interventi realizzabili liberamente, denominati interventi di “edilizia libera”, ma si tratta soltanto di categorie di opere e non di specifici interventi da realizzare o elementi da adottare. Continua a leggere…

Banda ultra larga obbligatoria nei condomini

Dal 1 luglio 2015 è scattato, l’obbligo di dotare i nuovi edifici e quelli ristrutturati di un punto di accesso.
In particolare, gli edifici devono essere equipaggiati con un’infrastruttura fisica multiservizio in fibra ottica a banda ultra larga, impianto multiservizio, interna all’edificio, costituita da adeguati spazi installativi e da impianti di comunicazione ad alta velocità in fibra ottica fino ai punti terminali di rete. Continua a leggere…

La crescita dei figli: una sfida per i genitori

L’adolescenza è uno dei momenti più critici del ciclo di vita di un individuo. I profondi cambiamenti fisici, cognitivi, emotivi e sociali comportano un processo di riorganizzazione del Sè dell’adolescente e, spesso, rendono conflittuali le relazioni tra i componenti della famiglia. L’adolescenza viene paragonata a una seconda nascita e, come accade quando un bimbo viene al mondo, anche quando un figlio entra nell’”età ingrata”, la famiglia deve mutare i suoi equilibri e riorganizzarsi.

Il processo di individuazione che conduce l’individuo verso la crescita e la maturazione adulta è turbolento e per questo l’adolescenza si manifesta come interruzione di una crescita pacifica che fa saltare ogni equilibrio. Il distanziamento dalle figure genitoriali porta l’adolescente a una ricerca spesso dolorosa di un nuovo posto nella famiglia, conquistato attraverso un processo di revisione critica e spesso di svalutazione delle figure genitoriali. Continua a leggere…

Recupero dei vani e dei piani seminterrati ai fini abitativi e non….

seminterrato

La Regione Lombardia promuove il recupero dei vani e locali seminterrati ad uso residenziale, terziario o commerciale, con gli obiettivi di incentivare la rigenerazione urbana e contenere il consumo di suolo.

Il recupero dei vani e locali seminterrati è consentito a condizione che siano stati legittimamente realizzati alla data di entrata in vigore della presente legge e siano collocati in edifici serviti dalle opere di urbanizzazione primaria.

Le opere di recupero dei vani e locali seminterrati devono conseguire il rispetto di tutte le prescrizioni igienico-sanitarie vigenti.

L’altezza interna dei locali destinati alla permanenza di persone non può essere inferiore a metri 2.40.

Il recupero dei vani e locali seminterrati può avvenire con o senza opere edilizie.

Il recupero di vani e locali seminterrati con superficie lorda di pavimento fino a duecento metri quadrati per uso residenziale e cento metri quadrati per altri usi, costituenti in base al titolo di proprietà una pertinenza di unità immobiliari collegata direttamente a essi, è esente dalla quota di contributo commisurato al costo di costruzione.

http://smtp.consiglio.regione.lombardia.it/NormeLombardia/Accessibile/main.aspx?view =showdoc&iddoc=lr002017031000007&exp_coll=lr002017031000007&selnode=lr00201703100 0007